AREA RISERVATA FARMACIE

LOGO FARMACIE POC+ 2

La ferritina

Di cosa si tratta

 Il Ferro nel nostro organismo

Il ferro è essenziale per la formazione e la funzione dell’emoglobina così come per altri composti quali la mioglobina, il citocromo c.

Il ferro libero nell’organismo è tossico per questo motivo viene depositato come ferro legato a proteine (es.ferritina).
La concentrazione del ferro plasmatico, o sideremia, è caratterizzata da oscillazioni nel corso della giornata: Solitamente è più elevata di mattina per poi diminuire progressivamente durante il giorno.

La ferritina è una proteina globulare presente nel sangue e nelle cellule di molti organi del corpo, in particolare, nel fegato, nella milza e nel midollo osseo; contiene ferro in quantità variabile, fino al 23% del suo peso, e rappresenta la principale forma di deposito di tale elemento all’interno dell’organismo.

Il test

Il test che viene eseguito nelle Farmacie POC+ valuta la concentrazione della ferritina nel sangue consentendo di verificare l’ampiezza delle riserve di ferro presenti e, eventualmente, di accertare (diagnosticare) la presenza di malattie dovute alla mancanza o alla sovrabbondanza di ferro.

L’esame può essere richiesto dal medico in diversi casi:

• basso livello di emoglobina nel sangue

• bassi valori della percentuale di globuli rossi presenti nel volume totale del sangue (ematocrito)

• sospetto di un eccesso di ferro a causa di emocromatosi, malattie del fegato, emosiderosi (eccessivo accumulo di ferro) o dieta troppo ricca di ferro

L’esame (test) della ferritina è molto semplice

Non ha controindicazioni e nelle Farmacie POC+ si effettua prelevando una piccola quantità (campione) di sangue capillare da un dito.

digiuno

Non è necessario essere a digiuno anche se, spesso, nei laboratori di analisi è, comunque, richiesto. Dopo il prelievo si può immediatamente tornare a svolgere le normali attività quotidiane.

Di norma, i farmaci non influiscono sul risultato dell’esame, tranne nel caso in cui si stia seguendo una cura a base di ferro. Per questo motivo è importante che il medico ne sia a conoscenza.

È bene sapere, inoltre, che anche un’intensa attività fisica o lo stato di gravidanza possono incidere sui risultati del test.

Questa breva guida ha il solo scopo di informare sulle nozioni basilari dell’argomento trattato e non deve mai essere presa come spunto per decidere percorsi di autocura.
Prima di prendere qualsiasi decisione a livello medico e che potrebbe creare danni alla vostra salute, chiedete sempre informazioni al vostro medico curante o al vostro farmacista di fiducia.